capodannosalerno.net - cenoni, feste, discoteche, hotel, agriturismi, tutto su come passare il capodanno a Salerno e provincia

Ville e Castelli Capodanno a Salerno

Cerca i migliori eventi con cenone in Villa o Castello per Capodanno a Salerno e dintorni

Cerca Ville, Casali e Castelli per il cenone di Capodanno a Salerno e zone limitrofe. Un evento originale in ambienti storici predisposti per festeggiare la notte dell'ultimo dell'anno.

Vedi anche:

Per avere maggiori informazioni su Ville e Castelli per Capodanno a Salerno e dintorni, contattaci tramite il form qui sotto.

Andare alla scoperta di ville storiche e castelli potrebbe diventare una vacanza di capodanno indimenticabile. Scoprire tesori storico artistici, rilassarsi in luoghi incontaminati, abbandonarsi al lusso più sfrenato sono solo alcune delle possibilità che vi si apriranno davanti quando andrete in giro per queste fantastiche dimore storiche. Nella bellissima provincia di Salerno non resterete certo delusi, in questa città portuale tra la costiera amalfitana e il parco nazionale del Cilento, infatti, i Castelli da visitare abbondano e non mancano palazzi, residenze nobiliari e ville storiche. Uno dei principali simboli del capoluogo è proprio un Castello medievale, il Castello Arechi che domina la città da un’altezza di circa 300 metri sul livello del mare. Al suo interno è ospitato un museo archeologico multimediale, ma grazie alla sua posizione che offre una spettacolare vista sulla città e sul golfo è un luogo dove si organizzano numerosi eventi, come, ad esempio, il veglione di Capodanno.

Quali sono i Castelli a Salerno e provincia?

Oltre al panoramico Castello di Arechi, a pochi chilometri dal capoluogo e precisamente a Cava de’ Tirreni si potrà visitare il Castello di Sant’Adiutore risalente probabilmente all’VIII secolo, ma completamente restaurato nel 1970. Proseguendo lungo la costiera amalfitana e addentrandosi leggermente sulla catena dei monti Lattari si trova invece il Castello di San Nicola de Thoro-Plano risalente al IX secolo, costruito come una fortezza a difesa dai longobardi e dai pirati, conserva oggi la sua forma originaria. A circa trenta chilometri di distanza si potrà arrivare a Nocera Inferiore dove è situato il Castello del Parco Fienga, una struttura della metà del XIX secolo tra i cui resti è ancora visibile la sala dei giganti, un grande salone in pietra calcarea che probabilmente all’epoca era ricoperto da un tetto a doppio spiovente. Scendendo verso il Cilento, troviamo il Castello di Agropoli, nell’omonima città, che rappresenta una delle fortezze medievali meglio conservate e risale ai secoli XI e XII quando i Normanni ne iniziarono la costruzione, mentre a Castellabate si trova il Castello dell’Abate iniziato nel 1123, ma completato solo nel 1138. Al suo interno tra bellissime sale, torri e gallerie sotterranee oggi si celebrano cerimonie e ricevimenti di vario tipo. Per finire a Teggiano vi è il maestoso Castello Macchiaroli, risalente all’epoca normanna, che domina su tutta la Valle del Diano. Da roccaforte a residenza feudale, oggi il Castello è una location perfetta per mostre, convegni, ricevimenti, concerti e spettacoli teatrali.

Quali sono le Dimore e Ville storiche Salerno e provincia?

Se i castelli abbondano in provincia di Salerno, le dimore e ville storiche non sono da meno e partendo dal capoluogo, in cima al colle Sant’Eremita, si trova una delle residenze nobiliari più antiche della città ovvero Villa Tisi. Risalente agli anni ’60 dell’800, caratterizzata da forme neoclassiche e da un colore rosso pompeiano, Villa Tisi ottenne questo nome quando venne acquistata nei primi anni del ‘900 da Vincenzo Tisi. A dieci minuti dal centro poi è situata un’antica dimora immersa nel verde che nel periodo del medioevo veniva utilizzata dai Normanni come riserva di caccia, mentre oggi è diventata una magnifica location per matrimoni, convegni, spettacoli e ricevimenti vari. Nei dintorni, a soli quattro chilometri da Salerno, sorge Villa Wenner, una splendida dimora ottocentesca dove anticamente risiedeva la famiglia svizzera Wenner. La struttura è accerchiata da un bellissimo giardino e sia all’interno che all’esterno conserva manufatti d’epoca nonostante oggi sia utilizzata per celebrare matrimoni, shooting fotografici, mostre ed eventi. A quindici minuti circa da Salerno e precisamente a Raito si può ammirare l’elegante e sontuosa Villa Guariglia che prende il nome dal vecchio nobile proprietario Raffaele Guariglia. Circondata da un parco e caratterizzata da una conformazione a terrazzamenti, oggi ospita il Museo provinciale della ceramica dove si trovano alcune tra le opere ceramiche più belle.

Perchè passare il capodanno in Ville Salerno e provincia?

Le ville storiche e i castelli della provincia di Salerno sono delle prestigiose location ideali per festeggiare la notte di capodanno. Per vivere una notte magica diversa dal solito, per restare ammaliati da questi splendidi luoghi dove spesso vengono conservati intatti oggetti e mobili d’epoca, per sentirsi come in una favola o in un sogno dal quale non si vorrebbe mai uscire, passare il capodanno all’interno di una dimora storica è un’occasione da non lasciarsi sfuggire. Si possono trovare numerose offerte dove vengono proposti divertenti veglioni o cene tranquille e romantiche, talvolta con pernottamento incluso. Ricordatevi solo di prenotare in anticipo altrimenti rischiate di non trovare più posto.

CONTATTACI

Inserisci i numeri che vedi (controllo antispam):
2789
back to top